mercoledì 19 novembre 2014

Corso di decorazioni natalizie 14 dicembre 2014 Verona

Signore e Signori, grandi e piccini, udite udite, il 14 dicembre a Verona si terrà il Corso di Decorazioni Natalizie de Il Giardino del Brocante!

Chiudete gli occhi e provate ad immaginare: come in un bosco fatato, il muschio, l'erica, il vischio, le bacche, l'edera, le pigne, i bulbi, tante ghirlande e coroncine, le erbe aromatiche, ceramiche retrò, tessuti naturali in spesso cotone, pizzi e merletti del corredo della nonna, nastri delicati, alberi di Natale dal sapore shabby chic, vecchie bottiglie come portafiori, lanterne e candelabri, un tocco di ruggine, per un Natale all'insegna dei colori del bosco, del vintage e del fai da te.

Per un Natale fatato fatto di allestimenti della tavola che sanno di bosco, del profumo del muschio e delle pigne, dei colori delle bacche, di ghirlande e coroncine, di pacchetti decorati con tanto verde e regali fai da te, con tanto recupero vintage e decorazioni con il verde, questo corso fa per voi....

Nella magica location di campagna della cinquecentesca Villa La Valverde immersa in un rigoglioso bosco giardino con una splendida serra in stile liberty, vi mostrerò tante idee per decorare la tavola di natale e invernale, per decorare pacchetti e realizzare un idea regalo fai da te, con tante prove pratiche dove potrete cimentarvi e provare, avendo a disposizione tutto il materiale e tanto verde dal bosco.Saranno presenti Fate, Gnomi, Elfi e Folletti e una bella atmosfera rilassata. Il Corso si svolgerà dalle 9 alle 17:30 ed include il pranzo stile brunch.Il prezzo di 60 eur è davvero promozionale ed include il pranzo e tutto il materiale.

Per info scrivere a : ilgiardinodelbrocante@yahoo.it

ps: Verona è a  meno di un'ora dai bei mercatini di Natale trentini, volendo potete farci un pensierino per un weekend Mercatini di Natale e Corso di decorazioni natalizie.


 Mia piccola Amèlie, lei non ha le ossa di vetro.Lei può scontrarsi con la vita.
Se lei si lascia scappare questa occasione con il tempo sarà il suo cuore 
che diventerà secco e fragile. Perciò....si lanci , accidenti a lei!!!
(Il Favoloso Mondo di Amélie)

Fatto....



Locandina fai da te
La coroncina di clematis recuperata dalle mie clematis sul terrazzo con un nastro in cotone naturale appoggiata su una vecchia porta francese e su una antica seduta in legno grezzo una volta usata per cardare la lana in Val di Fiemme.



Qui alcune foto dei miei allestimenti e decorazioni , un collage delle foto già presenti in miei post precedenti, per avere un'idea.













 






 












                                                                  Vi aspetto!!!




     Photos by me. Non utilizzare foto o testo  senza autorizzazione scritta dell'autore 
                                         Il Giardino del Brocante.
                             Photos by me do not use without permission.
                                 Info: ilgiardinodelbrocante@yahoo.it

                                                                  A presto! 


domenica 9 novembre 2014

Decorare la tavola di Natale terza parte

Continua la carrellata di mise en place natalizie all'insegna del verde. Ecco la ricetta: tanto muschio, edera, pigne, bulbi, bacche, erika, abete, mele, ghirlande, pizzi, merletti, qualche vecchia bottiglia da farmacia, delle vecchie ceramiche, argento quanto basta,  delle campanelle, un pò di ruggine, mescolare il tutto con un pizzico di magia ed ecco la tavola di Natale.
Dal muschio ogni tanto fa capolino un elfo o una fata.....

"Gli abitanti del Piccolo Popolo hanno la capacità di rendersi visibili o invisibili a loro piacimento, e possono addirittura essere contemporaneamente visibili ad una persona e invisibili ad un'altra.Tuttavia a volte si possono spiare senza che se ne accogano: questo capita in genere mentre stanno lavorando nei boschi o sono impegnate a danzare.Avviene allora che siano scoperte da uomini che s'imbattono in loro senza volerlo.L'ora è spesso un fattore fondamentale: infatti il più delle volte si possono scorgere le Fate a mezzogiorno, quando il sole è allo zenit, oppure nelle ore della luce crepuscolare che precedono l'alba e seguono il tramonto, ore che segnano il passaggio dalla luce all'oscurità.Da tener presente, inoltre, che l'alba è il momento in cui gli uomini possono sfuggire agli incantesimi delle Fate.Calendimaggio (che festeggia il ritorno al solstizio estivo), la vigilia del solstizio d'estate e la vigilia di Ognissanti ( che per i Celti segnava il passaggio dal vecchio al nuovo) sono giorni particolamente favorevoli per scorgerle.
Se non volete scorgerle invece dovete indossare vestiti ornati di campanelline sonaglini o delle ghirlande di margherite.

La Fata verde di Caerphilly quando non passeggia tra le rovine dei castelli che visita abitualmente, assume l'aspetto dell'Edera.
Invece le Gwyllion sono Fate di montagna che hanno l' abitudine di starsene sedute tra le rocce su un lato o l'altro dei sentieri a osservare in silenzio i viaggiatori che passano di là.
Puck il più famoso dei Folletti burloni che hanno il potere di cambiare aspetto.
Ghillie Dhu è un solitario Elfo che popola certi boschetti di betulle e i suoi vestiti sono di foglie e di muschio".

"O Fate verdi e candide, nere e grigie, che a frotte Danzate al chiar di luna o all' ombra della notte".W.Shakespeare


                                                        Muschio e bulbi nella vecchia zuppiera


Albero di Natale con sonaglini





                                                                                                             ghirlanda di timo


Girlanda di erika calluna e merletti


un pizzico di ruggine e rami di abete





vecchie bottiglie da farmacia e rami di abete





Mele




Muschio, edera, bulbi su una vecchia alzatina






vecchie bottiglie da farmacia e edera













vaso di rose




Muschio, merletti e argento
















Contenitore in legno con bulbi e candele su un letto di muschio











Lanterna con candele, bacche e ghirlanda di foglie di pycharanta 


                                                                    Pigne e ghirlanda






Non potevo chiudere che con una
Ghirlanda di Erika Calluna


Testo in corsivo source: Fate di D.Larkin
Photos by me.

A presto!